COVID – 19: qualche indicazione per i nostri clienti

Cari clienti,
il nostro dovere civico ci ha imposto di limitare già da oggi gli accessi al nostro studio ma, oltre a questo, riteniamo doveroso condividere con voi alcuni dei principali passaggi del Decreto del
Presidente del Consiglio dei Ministri del 08 Marzo 2020 e dell’Ordinanza Regionale sempre dell’08/03/2020 che, con effetto immediato, nella regione Lazio, dispongono le seguenti sospensioni:

  • le attività di piscine, palestre e centri benessere;
  • le attività di pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse, sale bingo, le discoteche ed i locali assimilati;
  • gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina.

Oltre alle sospensioni ci sono una serie di indicazioni per le altre attività che nella Regione Lazio possono continuare ad operare e precisamente:

  • Attività di ristorazione e bar: OBBLIGO a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di ALMENO un metro; La sanzione prevista in caso di violazione è la sospensione dell’attività
  • Per tutti i locali commerciali: è FORTEMENTE RACCOMANDATO che il gestore garantisca l’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti di persone, NEL RISPETTO DELLA DISTANZA DI SICUREZZA INTERPERSONALE DI ALMENO UN METRO TRA I VISITATORI;

Qualora possibile, si raccomanda ai datori di lavoro di favorire la fruizione di periodi di congedo ordinario o di ferie;

Su tutto il territorio nazionale è raccomandata l’applicazione di misure di prevenzione igienico sanitaria di cui all’allegato 1:

  • a) Lavarsi spesso le mani (mettere a disposizione in tutti i locali pubblici e luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani);
  • b) Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
  • c) Evitare abbracci e strette di mano;
  • d) Mantenimento di una distanza interpersonale di almeno un metro;
  • e) Igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto);
  • f) Evitare uso promiscuo di bottiglie e bicchieri in particolare durante l’attività sportiva;
  • g) Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
  • h) Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
  • i) Non prendere farmaci antivirali e antibiotici a meno che non siano prescritti dal medico;
  • j) Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
  • k) Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Per quanto ci riguarda il nostro orario di lavoro rimarrà lo stesso e potrete contattarci con i consueti canali di comunicazione.
Vi terremo aggiornati su eventuali prossimi interventi a sostegno del mondo del lavoro e di quello delle imprese e di eventuali ulteriori allargamenti degli ammortizzatori sociali e forme selettive di sostegno all’economia.

Siamo certi che capirete le motivazioni di questa nostra chiusura al pubblico e apprezzerete il nostro impegno per rendere minimo il disagio determinato da questa emergenza.

Approfondimento a cura di Laura Carinci